APERTE LE PRE-ISCRIZIONI AL CORSO: OPERATORE SOCIO SANITARIO VCO FORMAZIONE SEDE DI OMEGNA

 

Da martedì 9 febbraio 2021 alle ore 9.00 sono ufficialmente aperte le preiscrizioni al corso: Operatore Socio Sanitario (OSS) che si svolgerà nella sede di VCO Formazione di Omegna in via XI Settembre n.5, nel periodo marzo-novembre 2021, finanziato da Fondazione Comunitaria VCO, Fondazione Buon Lavoro e Fondazione Vita Vitalis.

Il corso gratuito ha una durata annuale di 1000 ore di cui 440 di stage e 15 di esame finale.
Il percorso formativo è destinato a 25 donne e uomini.
Sono necessari alcuni requisiti minimi per l’ammissione al corso, in particolare:
– è necessario essere maggiorenni disoccupati con licenza di scuola secondaria di primo grado, o titolo di studio equipollente per i cittadini comunitari o di paesi equiparati. Per i cittadini extracomunitari dovranno presentate l’iscrizione di un titolo di studio conseguito in Italia, dovranno essere in regola con il permesso di soggiorno.
– Tutti gli interessati dovranno essere in grado anche di utilizzare supporti informativi sia per la selezione sia per la fruizione del corso.
– Sarà necessario essere in possesso di un account Gmail (Google Mail) il quale includa nome e cognome della persona al cui indirizzo saranno inviate tutte le comunicazioni inerenti al corso.

L’ammissione al corso è subordinata all’attività di orientamento ed al superamento delle prove selettive, che consisteranno in un test e colloquio a cui si aggiunge il possesso dell’idoneità sanitaria alla mansione rilasciato dal medito competente dell’ASL o dell’Agenzia Formativa.

Sarà possibile presentare la domanda di preiscrizione, da compilarsi esclusivamente online attraverso il seguente link: http://www.vcoformazione.it/corso.oss, fino all’intera giornata 9 di martedì 16 febbraio 2021.

Maggiori informazioni possono essere richieste scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: corso.oss@vcoformazione.it

Si susseguono in questi giorni gli appelli dei responsabili delle Rsa, che denunciano le gravi difficoltà in cui sono costretti a operare per garantire i necessari livelli di sicurezza e assistenza agli ospiti, soggetti fragili particolarmente esposti ai rischi connessi alla pandemia.

Tra le “criticità” segnalate dai dirigenti delle strutture assistenziali, emerge la carenza di figure professionali sanitarie (medici e infermieri) e socio sanitarie (OSS).

Coerente al proprio ruolo, che è quello di intercettare i bisogni del territorio e di cercare di darvi risposta, la Fondazione Comunitaria del VCO si è fatta promotrice di una rete in grado di finanziare nuovi corsi di formazione professionale per OSS (Operatori Socio Sanitari).

All’appello hanno generosamente risposto il Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano (100 mila euro), la Fondazione Buon Lavoro (20 mila euro) e la Fondazione Vita Vitalis (5 mila euro). Grazie ai loro contributi, a cui si è aggiunto quello (40 mila euro) della Fondazione Comunitaria (con risorse messe a disposizione da Compagnia di San Paolo) è stato possibile affidare a V.C.O. Formazione l’incarico di avviare due corsi di formazione per OSS (costo complessivo 165 mila euro).

Non appena la Regione Piemonte ne darà l’autorizzazione, i due corsi (ciascuno per 25 posti) verranno avviati a Verbania e Omegna (aggiungendosi a quello già autorizzato e finanziato dalla Regione a Domodossola).

Con questa iniziativa”, commenta il presidente della Fondazione Comunitaria del VCO, Maurizio De Paoli, ”speriamo di poter dare, in tempi ragionevoli, una concreta risposta alle nostre Rsa e anche ai servizi domiciliari territoriali, formando cinquanta nuovi OSS. Al tempo stesso daremo a queste persone una nuova opportunità occupazionale”.

Questa iniziativa, prosegue il presidente della Fondazione Comunitaria, “è l’ennesima dimostrazione di quanto questo territorio sia in grado di fare quando riesce a creare una rete capace di intercettare i bisogni della comunità. Sento di dover dire un caloroso grazie, per aver scelto la Fondazione Comunitaria come capofila, a tutti coloro che hanno accolto il nostro appello (Fondazione Buon Lavoro, Fondazione Vita Vitalis e Compagnia di San Paolo. Un grazie particolare va al Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano che ha deciso di investire una somma considerevole, frutto dell’avanzo di amministrazione, in questo progetto”.

“L’Assemblea dei sindaci del Consorzio del Verbano ha deliberato di destinare 100.000 euro per finanziare un corso Oss, raccogliendo l’accorato appello del territorio per sostenere concretamente i servizi sociali e sanitari in questo delicatissimo periodo storico”, interviene Franco Diazzi presidente, che aggiunge: “Anche su questa scelta impariamo che solo mettendo insieme le risorse possiamo valorizzare meglio il contributo di ciascuno al servizio di tutti”.