Don Giorgio Borroni, Direttore Caritas Diocesana di Novara

Il nome “Casa della Carità” può sembrare altisonante, ma è certamente piaciuto alla Caritas Diocesana di Novara il progetto che la comunità di San Leonardo ci ha presentato nella persona del suo parroco, don Riccardo Zaninetti.
Si tratta di rendere ancora più accogliente e fruibile la “Casa Cavalli”, struttura di proprietà della parrocchia e adiacente alla Chiesa Parrocchiale di San Leonardo, per quelle famiglie che la abitano e per le associazioni che da anni lavorano a servizio della comunità in favore delle persone più fragili e svantaggiate.
L’intervento previsto, che partirà nei prossimi mesi, sarà quindi quello, da una parte, di ristrutturare parti della suddetta casa secondo il seguente progetto e, dall’altra parte, di accompagnare e di sostenere, attraverso interventi formativi, il lavoro che già da anni viene portato avanti da volontari nell’ambito caritativo.
La Caritas di Novara si impegna quindi, attraverso un progetto straordinario con fondi 8xmille, ad intervenire con circa 200.000 euro sia nell’ambito di risistemazione dell’immobile, sia con l’accompagnamento per le famiglie bisognose con attività di inclusione sociale.
Nello stesso tempo chiede che tutta la comunità di San Leonardo, come gesto di attenzione e di corresponsabilità, si attivi e si animi per rendere questo luogo un segno concreto di speranza, di carità e di condivisione.
Non mi resta che augurare un buon cammino alla vostra comunità, nel segno di quella carità che da sempre vi contraddistingue e vi fa essere attenti ai bisogni e alle fatiche dei più poveri

Con il sostegno di

Il progetto “Casa della Carità”

Il progetto di ristrutturazione del piano terra della “casa Cavalli” di via San Leonardo, finanziato dalla Caritas Diocesana, si sviluppa intorno all’idea di dar vita ad un luogo in cui si ritrovano e operano le espressioni di carità presenti nelle Parrocchie di San Leonardo e Santo Stefano.

La nuova “Casa della Carità” che darà una sede alle varie associazioni (Caritas – Centro di ascolto; Camminiamo Insieme; AVAP e GAV) ruota attorno al nucleo centrale a cui tutte le associazioni potranno accedere e di cui potranno usufruire.

È costituito dall’ingresso/attesa con il servizio igienico e dall’ampia sala riunioni utilizzabile anche per la formazione di piccoli gruppi.

Le associazioni avranno anche un proprio ufficio/sede (dotato di connessione ad internet) con annessi spazi ad uso magazzino secondo le specifiche esigenze.

I lavori che si rendono necessari per realizzare il progetto sono:

  • la creazione di un servizio igienico e di nuovi magazzini, questi verranno ottenuti razionalizzando i piccoli e frammentari volumi esistenti nel cortile (demolizione e ricostruzione);
  • la sostituzione dei serramenti esterni;
  • modeste modifiche alla distribuzione interna (tramezzi e nuove porte);
  • il completamento/adeguamento degli impianti esistenti;
  • la fornitura di tutto l’arredamento necessario.

Infine, sia per reale necessità, ma anche per decoro segno del rinnovamento si
realizzerà la tinteggiatura delle facciate.

 

Don Riccardo Zaninetti, parroco di San Leonardo e Santo Stefano

Un motivo di orgoglio della nostra comunità è riconoscere che nel cuore di molte persone vi è una passione umana e caritativa che sa coinvolgere ed è, soprattutto, capace di spendersi senza misura. La parrocchia di san Leonardo, in alcuni dei suoi locali, ospita da diversi anni le sedi operative di molte associazioni caritative e, in particolare, il Centro d’Ascolto della Caritas, presso casa “Cavalli” in via san Leonardo. In questi ultimi tempi si è pensato e “sognato” di rendere il luogo della carità una “Casa” sempre più accogliente e pronta a rispondere ai bisogni dell’uomo di oggi.
Questo sogno diventerà realtà grazie al sostegno e al contributo concreto della Caritas Diocesana e dei fondi dell’8xmille della Chiesa Cattolica. Proprio al piano terra di “Casa Cavalli” si realizzerà una struttura capace di accogliere le sedi delle seguenti associazioni: Centro d’Ascolto – Caritas, Camminare Insieme, GAV ed AVAP con i relativi uffici, sale d’incontro e d’accoglienza e magazzini. Attraverso questo progetto vogliamo far respirare “aria di casa” a tutte quelle persone che bussano alla nostra porta, consapevoli che non sono i muri che fanno la Carità, ma una comunità cristiana che cresce in sensibilità di attenzione e di servizi e che, però, ha anche la necessità di spazi adeguati per rispondere ai bisogni di chi chiede il nostro aiuto. Il progetto prevederà, inoltre, dei percorsi di assistenza ed accompagnamento nei confronti di ospiti bisognosi all’interno di alcuni appartamenti di proprietà della parrocchia. Vogliamo perciò che sia “Casa” la rete dei volontari, dei professionisti, dei servizi, delle istituzioni e dell’intera comunità pallanzese, affinché “il prossimo” sia veramente ed evangelicamente tale!

PUOI AIUTARCI ANCHE TU!

Per sostenere e completare il progetto fai una donazione a:
Fondazione Comunitaria del VCO

IBAN: IT81O0306909606100000000570

Causale: Fondo Rete Caritas – Casa Cavalli