La Cura è di Casa è su ForFunding di Intesa Sanpaolo

È stata appena lanciata la campagna di crowdfunding de La Cura è di Casa su ForFunding, la piattaforma del Gruppo Intesa Sanpaolo nata per ospitare i progetti di selezionate organizzazioni non profit che operano sia in ambito nazionale che internazionale.

Facile, trasparente e con elevati standard di sicurezza, Intesa Sanpaolo non percepisce alcun costo dalle organizzazioni, né dai donatori, perciò gli importi donanti sono interamente devoluti a finanziare i progetti.

ForFunding permetterà di raccogliere dall’inizio di maggio fino alla fine di luglio il contributo necessario per avviare il servizio di telefonate di cortesiaTi chiamo io! La telefonata amica de La Cura è di Casa che combatte la solitudine degli anziani“.


Una telefonata è un gesto semplice, ormai accessibile a tutti, ma che rimane denso di valori, di parole di cura e attenzione e da sempre accompagna momenti di confidenza di racconti, ricordi e condivisione di frammenti di vita. E quando le vite si fanno fragili, delicate e spesso solitarie, saper stare ad ascoltare è il gesto di attenzione che può davvero fare la differenza. Così nasce la telefonata di compagnia, con l’intenzione di creare un momento dedicato all’anziano fragile, tempo in cui la comunità si prende cura di lui e lo fa sentire parte importante della società. Si tratta di un’occasione di ascolto, di dialogo, di attenzione e dedizione, utile ad accertare lo stato di salute degli anziani e diventa un momento di fiducia e di supporto psicologico.

La Cura è di Casa ormai da tre anni si prende cura di anziani fragili e soli per aiutarli a vivere e invecchiare bene a casa loro, con l’obiettivo di prevenire situazioni di difficoltà e isolamento.

Grazie a una ricca rete di volontari e operatori professionali, a cui vengono aperte le porte di casa, l’anziano viene accudito, curato e accompagnato nelle attività quotidiane. Insieme si va a fare la spesa, si va alle visite mediche e anche al circolo a giocare a carte, si festeggiano i compleanni degli altri anziani seguiti, e poi si adottano nuovi nipoti che hanno solo voglia di sentire quante cose sanno fare quelle mani rugose/vissute. Insieme si mangia, ci si lava e ci si prende sottobraccio per fare due passi. La Cura è di Casa è attiva su tutto il territorio del VCO e dell’Alto Novarese e si arrampica su strade di montagna per portare i pasti anche a paesini a 1000 metri d’altezza, avendo percorso oltre 16.700 km in 3 anni di accompagnamenti. La vera forza di questo progetto sono gli oltre 150 volontari che si prendono cura dei 400 anziani di età media 81 anni, che beneficiano di attenzioni e cure gratuitamente.
                       

Ma proprio perché la presenza dei volontari possa essere più costante nella vita degli anziani, e per contrastare sempre più la solitudine e l’isolamento, fungendo da antenna di segnale per eventuali stati di salute critici, il servizio di telefonate di cortesia è la risposta.

Per questo è urgente il contributo di ognuno, perché saper ascoltare le voci più deboli è un gesto di grande Cura.
Un calendario ricco di appuntamenti accompagnerà questi 3 mesi di raccolta fondi: corse, concerti, aperitivi in terrazza, incontri in piazza e tra le corsie dei supermercati, in banca e in farmacia, lezioni di cucina e aste di verdure coltivate negli orti sociali. Per essere il primo sostenitore del nuovo servizio de La Cura è di Casa è possibile effettuare una donazione online a questo indirizzo: Ti chiamo io! La telefonata amica de La Cura è di Casa che combatte la solitudine degli anziani

DONA ORA!!

Scarica la locandina